La caffettiera che gorgoglia al mattino…

moka9
Non c’è nulla di più familiare e rasserenante del gorgoglio della caffettiera al mattino, un’adorata abitudine per iniziare la giornata o per ritagliarsi una piacevole pausa (cliccare qui). Duecento milioni sono le tazzine di caffè consumate ogni giorno nelle case degli italiani. Su 41,7 milioni di persone (dai 15 anni in su) il 73% utilizza la moka mentre il 27% preferisce la macchina espresso: manuale (che funziona con caffè macinato, cialde o capsule) o automatica (si schiaccia semplicemente un tasto, ed espelle poi i fondi in un contenitore interno).

Read more »

Auto: città soffocate dal traffico


Ancora oggi, la strada rappresenta, nel nostro Paese, la forma di trasporto privilegiata rispetto alle altre modalità di trasporto. Basti pensare, infatti, che la quota del trasporto stradale, in Italia, è pari al 90 per cento della mobilità totale e che su questa percentuale incide in maniera elevata l’utilizzo dell’automobile privata. Negli ultimi anni, le città hanno registrato un aumento senza precedenti del traffico automobilistico, anche a causa della scarsa efficienza del settore del trasporto pubblico locale, con la grave conseguenza di un peggioramento dell’inquinamento ambientale e di un deterioramento della qualità della vita nelle aeree urbane. Read more »

Influenza Suina

suini
Il nome “suina” fa si pensare ai maiali ma non certo perchè ci si contagia mangiandoli ma perchè il virus originariamente contagiava solo i suini. Questo falso mito è il motivo per cui, se avete notato, adesso i media ufficiali la chiamano “Nuova Influenza” o “Influenza A/H1N1?. Quindi mangiate pure la carne di maiale, il virus entra nel corpo solo attraverso il sistema respiratorio. Per il momento la pandemia è molto meno aggressiva delle precedenti.
Il tasso di mortalità si aggira attorno allo 0,7% (contro l’1,1% dell’influenza normale), la remissione dei sintomi avviene in genere entro i 2-4 giorni dall’inizio delle manifestazioni respiratorie. La malattia sembra particolarmente aggressiva in Messico, paese di origine dell’epidemia, dove muore circa il 2% dei pazienti. Read more »

Sbiancante anale…là dove non batte mai il sole

sedere
Dopo il seno, dopo i glutei, dopo il ringiovanimento della vagina, arriva lo sbiancamento anale. Michael Jackson si sbianca la faccia e le donne d’oltreoceano sognano e commissionano un candido buco.
Anal bleaching: il procedimento (dicono assolutamente indolore) ha riportato allo splendore dei primi anni della pubertà il sedere di attrici porno e star del cinema… La paura di invecchiare ha colpito anche l’orifizio più nascosto del nostro corpo! In pratica un individuo giovane si differenzia da uno maturo, non solo per la tonicità della pelle del viso, ma anche per la colorazione del suo Read more »

La Giornata Mondiale della Lentezza 25/02/2008

Ho preparato con calma questo post.
Bruno Lauzi – La Tartaruga (1975)

Chi va piano, va sano e va lontano. Mai proverbio è stato più smentito in questi ultimi decenni dove solo la corsa più pazza da Gioventù bruciata dà senso alla vita. Il ciclo di produzione e consumo deve essere da rapidissimo primato e il fast-food ne è l’emblema; il pulsare concitato della comunicazione può trovare solo nelle fibre ottiche, nei satelliti, la pista autostradale del proprio Roller Blade. Eppure anche quando si cammina concitati, ma all’improvviso si cerca di ricordare qualcosa, istintivamente si rallenta il passo, come se proprio l’indugio accelerasse il pensiero. Read more »