Il gioco del Go (碁)…pietra su pietra

Giochi “intelligenti” per adulti. Noi Italiani siamo troppo seri: giochiamo poco. Il gioco è, invece, un momento importante per ogni persona, giocavamo da piccoli per divertirci e sviluppare più velocemente le nostre capacità, giochiamo da grandi per rilassarci e liberare la mente.
go
Il Go è un gioco da tavolo nato nel Tibet, intorno al 2300 avanti Cristo, allo scopo di insegnare la disciplina, la concentrazione e l’equilibrio ed è il più antico ancora praticato. Possiamo datare il suo arrivo nella Cina attorno al 1000 avanti Cristo e quello, importantissimo, nel Giappone, nel 754 dopo Cristo, grazie ad un ambasciatore al suo rientro dalla Cina, e sono stati proprio i giapponesi ad elaborare il Go dal punto di vista teorico e a portarlo ad un livello mai conosciuto altrove.

aikirei Read more »

Per gli appassionati del gioco del Burraco

Giochi “intelligenti” per adulti. Noi Italiani siamo troppo seri: giochiamo poco. Il gioco è, invece, un momento importante per ogni persona, giocavamo da piccoli per divertirci e sviluppare più velocemente le nostre capacità, giochiamo da grandi per rilassarci e liberare la mente.

Il gioco di carte del Burraco, molto simile a quello della Canasta, apparso in Uruguay intorno alla metà degli anni quaranta, è appartenente alla famiglia della pinnacola (o pinella) e  si gioca con due mazzi di carte francesi da 54 carte ciascuno, le 52 di base più 2 jolly per un totale di 108 carte. Il numero di giocatori va da 2 a 4 (il gioco a 3 e a 6 giocatori ha bisogno di alcuni accorgimenti).  Read more »

Il gioco di oggi è la dama cinese

Giochi “intelligenti” per adulti. Noi Italiani siamo troppo seri: giochiamo poco. Il gioco è, invece, un momento importante per ogni persona, giocavamo da piccoli per divertirci e sviluppare più velocemente le nostre capacità, giochiamo da grandi per rilassarci e liberare la mente.

La dama cinese è un gioco da tavolo a cui possono partecipare da due a sei giocatori. Si gioca su di una scacchiera speciale a forma di stella a sei punte. L’obiettivo del gioco è di spostare il più rapidamente possibile le proprie pedine (10 pezzi, dai colori diversi) da una punta a quella opposta cercando di ricostruire la propria formazione al posto di quella dell’avversario che sta di fronte. Read more »

Il gioco della Dama: “ludus latrunculorum” nell’antica Roma

Giochi “intelligenti” per adulti. Noi Italiani siamo troppo seri: giochiamo poco. Il gioco è, invece, un momento importante per ogni persona, giocavamo da piccoli per divertirci e sviluppare più velocemente le nostre capacità, giochiamo da grandi per rilassarci e liberare la mente.

È lecito immaginare che anche Giulio Cesare conoscesse il gioco e la relativa strategia difensiva a forma di piramide, considerata la cura difensiva delle legioni narrata nel De bello Gallico. Il riferimento più concreto è quello che troviamo in moltissimi scavi, e si tratta del tavoliere del gioco, inciso in molti luoghi di aggregazione. E’ sostanzialmente identico ad una damiera, o a un tavoliere da Othello. La dama è uno dei giochi da tavolo di strategia e da competizione più popolari che cominciò ad assumere una forma moderna verso la metà del XVI secolo e il primo libro sul gioco –che fa affidamento soprattutto sull’intelligenza e sull’attenzione del giocatore- fu edito nel 1547 dallo spagnolo Torquemada, mentre il primo trattato sulla dama italiana è stato quello del Lanci

Read more »

Che ne dite di una partita a Domino?

Giochi “intelligenti” per adulti. Noi Italiani siamo troppo seri: giochiamo poco. Il gioco è, invece, un momento importante per ogni persona, giocavamo da piccoli per divertirci e sviluppare più velocemente le nostre capacità, giochiamo da grandi per rilassarci e liberare la mente.

Il gioco del Domino è uno dei giochi più antichi arrivati fino ai giorni nostri e tuttora praticati. Il Domino nacque infatti in Cina nel lontano decimo secolo giungendo in Europa nel dodicesimo secolo; il nome “gioco del Domino” lo ha preso successivamente in Italia dal costume carnevalesco veneziano bianco e nero.  Read more »

Pagina successiva »